Oltre 1400 espositori, 1700 giornalisti accreditati, migliaia di visitatori giunti da tutto il mondo. La fiera tedesca Eurobike, si conferma uno degli appuntamenti più importanti per tutto il settore delle due ruote.

Diverse le novità presentate nel corso dell’evento svoltosi nella città di Friedrichshafen a due passi dal lago di Costanza: dai pneumatici di ultima generazione ai prototipi di bici per il prossimo futuro, dai materiali utilizzati per i telai, sempre più leggeri e affidabili, alla vasta gamma di accessori, molti dei quali hi-tech, che rendono le nostre pedalate sempre più emozionanti e comfortevoli.

Le biciclette elettriche al centro del mercato delle due ruote

Il tema centrale di Eurobike 2019, tuttavia, resta quello delle e-bike sempre più prodotto leader sui mercati europei di primo piano come quello tedesco e olandese.

Sulla bicicletta elettrica e le sue evoluzioni, del resto, si concentrano gran parte degli sforzi delle aziende produttrici. E’ così anche in Italia dove, seppur a ritmi più lenti rispetto al centro-nord Europa, i numeri relativi alle vendite delle e-bike sono aumentati in maniera consistente. La bicicletta, insomma, è considerata ormai come un vero e proprio mezzo di trasporto: indispensabile per combattere i problemi del traffico, più che efficace per ridurre i tempi di spostamento all’interno delle città.

Il presente della mobilità si chiama bike-sharing

Un altro tema caldissimo della fiera Eurobike di Friedrichshafen è stato quello del bike sharing. Praticità, comodità e risparmio, infatti, sono le parole d’ordine del sistema di condivisione del mezzo a due ruote. Non a caso, olte città europee si stanno attrezzando sempre più in questa direzione con parcheggi di scambio e aree dedicate alla sosta delle biciclette.

La fiera tedesca, giunta alla ventottesima edizione, ha fatto registrare un sensibile aumento di nuovi espositori. Quasi tutti stranieri: dalla Francia (7 %), dagli Stati Uniti (6 %), dalla Cina (5 %) e dall’Olanda (4 %).

(*) Photo: EUROBIKE Friedrichshafen